Il gioco delle coppie – Non Fiction

Trama:

Analogici o digitali, fedeli o fedifraghi. Il Vecchio Mondo, quello di carta e libri, e il Nuovo Mondo, quello degli e-book e del digitale… Nella commedia che ha conquistato il festival di Venezia con il suo intreccio di relazioni troppo assurde per essere finte, il regista Olivier Assayas (SILS MARIA, PERSONAL SHOPPER) racconta con ironia il mondo che cambia e il modo in cui riusciamo (o non riusciamo) a stargli dietro. La sfida risponde alle nostre capacità di tenere d’occhio questa mutazione continua, capire cosa è realmente in gioco e successivamente adeguarsi o meno. La digitalizzazione del mondo e la sua risoluzione ad algoritmi rappresenta il vettore moderno che ci avvolge e confonde incessantemente. Nel film, un gruppo di intellettuali parigini – un editore, la moglie attrice, uno scrittore, l’assistente di un politico – dibatte e si confronta amabilmente e crudelmente sull’era digitale, i suoi vantaggi e i suoi disastri. Conversazioni argute, brillanti, perfide. Partendo dalla crisi del libro, e da un romanzo che l’editore Alain non vuole pubblicare, la borghesia francese dei salotti colti precipita e si condensa elegantemente con tonalità dissacranti. In concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2018.

★  ★  ★  ★  ★  
Il film più divertente dell’anno
Vanity Fair

★  ★  ★  ★  ★ 
Sagace e piacevolissimo
Indiewire

★  ★  ★  ★  ★ 
Una nuova perla da uno dei più vitali registi francesi
Hollywood Reporter

★  ★  ★  ★  ★ 
Una leggerezza che sorprende
Variety

★  ★  ★  ★  ★ 
Un film di scoppiettante intelligenza
Corriere della Sera

★  ★  ★  ★  ★ 
Una storia intelligente e ironica
Repubblica

★  ★  ★  ★  ★ 
Sceneggiatura tesissima e vivace
Il Sole 24 Ore

★  ★  ★  ★  ★
Delizioso. Un’ariosa commedia di costume
La Stampa

★  ★  ★  ★  ★
Perfido, sottile, intelligente
Il Giornale

★  ★  ★  ★  ★
Bellissimo
Ciak

 

Leggi di più
Roma - Giulio cesare
Lunedì 21 Gennaio15:3018:0020:1522:30